Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
07-06-2017

Come avviene l'accertamento di morte prima del prelievo di organi?

Il passaggio è necessario, in vista dell'eventuale prelievo di organi. A certificare la morte è una commissione esterna composta da almeno tre medici: un rianimatore, un neurologo e un medico legale (o della direzione sanitaria)

Lo stato di morte cerebrale si verifica in un paziente ricoverato in rianimazione e viene identificato dalla equipe curante, ma l'accertamento viene effettuato da una commissione esterna costituita da tre medici: un rianimatore, un neurologo e un medico della direzione sanitaria o un medico legale. Questi tre specialisti insieme valutano per almeno due volte nel corso del tempo previsto dalla legge, le condizioni cliniche del paziente mediante un esame clinico approfondito e soprattutto strumentale. La legge è molto scrupolosa per quanto riguarda l'accertamento della morte con criteri neurologici poiché al termine del periodo previsto, che sono sei ore, il paziente dipendentemente dalla volontà donativa viene staccato dal respiratore.