Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
04-07-2016

Medicina di genere: come trattare l'osteoporosi nell'uomo?

Ci sono per alcune patologie per le quali l'attenzione è stata posta esclusivamente sulla donna, una di queste clamorosa è l'osteoporosi. Dagli anni 80 i lavori sono stati enormi, anche la scoperta di nuovi farmaci e ci si è concentrati quasi esclusivamente sulla donna, mentre invece questo è un grande errore, perché magari con dieci anni di posticipo, di ritardo, anche l'uomo sviluppa molta osteoporosi e anche l'uomo ha molte fratture. E c'è da dire di più, che quando un uomo frattura, per esempio ha una frattura di femore, ha una mortalità quasi doppia rispetto a quella della donna. Quindi questa è una assoluta tematica nella quale bisogna fare degli studi degli uomini. Vi dico anche questo: allora, mi direte facciamo fare densitometria ossea agli uomini no. La MOC famosa. Ok, i valori normali della densitometria ossea nel mondo, sono stati fatti sulla media, solo di soggetti femminili. Quindi, quei T-score sono fatte tutte sulle donne. Quindi come facciamo a pensare che un uomo, che ha un osso completamente differente, possa riferirsi agli stessi valori normali della densitometria ossea delle donne. Quindi anche qui c'è molto da lavorare.