Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
23-11-2015

Tumore del colon-retto: quale prevenzione prima dei 50 anni?

Risponde Carmine Pinto, direttore della struttura complessa di oncologia medica dell’Irccs Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica

PER TROVARE RISPOSTA AI TUOI QUESITI, SCRIVI UN'EMAIL A: redazione@fondazioneveronesi.it 

Ho 45 anni e ho letto su diverse testate che il tumore del colon-retto è in aumento anche negli under 50: in quale modo lo si può prevenire? Grazie, 
Francesco T. (L'Aquila)

Risponde Carmine Pinto, direttore della struttura complessa di oncologia dell’Irccs Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom)

Questo dato voi sapete, che è stato riportato anche questo su JAMA, dove vengono valutati i valori, i dati del servi, di questo servizio di sorveglianza epidemiologica che c'è negli Stati Uniti dove si è visto che c'è un aumento di cancro del colon e del retto al di sotto dei 50 anni. Le problematiche voi sapete che sono legate soprattutto ai programmi di screening del carcinoma del colon/retto, che tra i 50 e 69 è previsto. Non abbiamo lo stesso dato nel nostro paese, quello che può proteggere ovviamente, è combattere l'obesità, avere un'adeguata dieta, ovviamente ricca di fibre vegetali e soprattutto un'attività fisica adeguata potrebbe intervenire sul rischio. Ovviamente quello che ha rilevanza, eventuali casi nella famiglia, quindi familiarità e stare attenti ai sintomi.