20-12-2017

In cosa consiste un trapianto d'organo?

Cos'è e a cosa serve il trapianto di organi solidi. Lo spiega Andrea De Gasperi, direttore dell'unità di anestesia e rianimazione 2 dell'ospedale Niguarda di Milano

Il trapianto di organo solido – polmone, rene, fegato, cuore, intestino, pancreas o combinati - è una delle più grosse imprese chirurgiche che oggi vengano fatte; viene fatto dagli anni sessanta e si è sviluppato in questi anni una maniera rilevante.

Il trapianto è togliere un organo che non funziona per esaurimento della sua funzione e mettere al suo posto un organo nuovo che proviene da un donatore, che può essere un donatore cadavere o un donatore vivente, per riprendere a ripristinare la funzione che l'organo malato, irrimediabilmente malato - da sottolineare - , cioè non può più essere trattato con una terapia farmacologica, riporta.