Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
10-06-2017

Che cos'è la trombosi venosa profonda?

Può capitare a volte di sentire una fitta alle gambe e vedere improvvisamente gonfiarsi polpacci, le caviglie e piedi. Questo può essere un segnale che si è verificata una trombosi nelle vene profonde nelle nostre gambe, questo può dipendere da diversi fattori, può essere legato dalle patologie sistemiche come dei tumori per esempio o a dei traumi, a volte anche una inattività fisica prolungata, pensiamo a lunghi viaggi aerei, magari in economy class, con le gambe molto rattrappite e questo può rallentare e rendere difficile la circolazione venosa. Il verificarsi di una trombosi venosa profonda richiede un accertamento diagnostico, quindi un dolore improvviso, gonfiarsi senza motivo di una gamba di un piede deve farci andare dal nostro medico, effettuare un doppler analisi con ultrasuoni della circolazione nell'arto colpito e in caso di identificazione del problema ovviamente iniziare una terapia anticoagulante, che ci può proteggere perché una trombosi venosa profonda va riportato, è pericolosa in quanto da questa possono partire dei frammenti che possono dare una embolizzazione a livello centrale per esempio nei polmoni e una embolia polmonare massiva a partenza da una trombosi venosa può anche essere fatale.