Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
11-05-2016

Come si valuta la salute dei polmoni?

Risponde Sergio Harari, direttore della Pneumologia all'Ospedale San Giuseppe IRCCS Multimedica di Milano

La salute del respiro si valuta prima di tutto con la spirometria. La spirometria è un esame semplice, non invasivo, facilmente effettuabile ovunque, anche negli studi di medicina generale, che comporta cinque minuti di tempo e che permette di valutare la capacità respiratoria del soggetto.

Non solo, la spirometria, oltre a essere un esame di screening che ci permette di dire se chi la fa è asmatico, ha una bronchite cronico-ostruttiva, ha un'altra problematica che gli riduce la sua capacità polmonare, dall'altra parte è un fattore predittivo di una serie di altre cose.

Quali? Prima di tutto predice ovviamente la salute dei polmoni ma anche la salute cardiovascolare, anche il rischio di sviluppare un tumore polmonare, anche la mortalità per tutte le cause. Quindi è un ottimo predittore della salute complessiva del nostro organismo e questo indipendentemente dal numero di sigarette fumate. Quindi è un esame che costa poco, può essere effettuato facilmente e ci dà moltissime informazioni utili.