Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
28-04-2016

Ciclo mestruale irregolare: può essere colpa dei chili di troppo?

Risponde Annamaria Spada, direttore dell'unità operativa di endocrinologia e malattie metaboliche, ospedale Maggiore Policlinico di Milano

PER TROVARE RISPOSTA AI TUOI QUESITI, SCRIVI UN'EMAIL A: redazione@fondazioneveronesi.it

Ho 27 anni e un indice di massa corporea pari a 31. Il mio ciclo mestruale non ha una cadenza regolare e il medico di base mi ha spiegato che con la dieta la situazione potrebbe normalizzarsi. Davvero la dieta influisce sulla regolarità del ciclo mestruale? 

Chiara B. (Latina)

Risponde Annamaria Spada, direttore dell'unità operativa di endocrinologia e malattie metaboliche, ospedale Maggiore Policlinico - Fondazione Ca' Granda di Milano  

L'eccesso di peso può determinare alterazioni del ciclo mestruale ed in realtà le donne obese hanno una serie di alterazioni importanti che possono andare dall'oligomenorrea fino alla amenorrea e alla ridotta fertilità e questo è dovuto essenzialmente al fatto che il tessuto adiposo è un organo endocrino, è un organo che produce estrogeni, che trasforma gli androgeni in estrogeni e questo determina un feedback negativo e quindi agisce negativamente a livello ipofisario riducendo la produzione di gonadotropine. Quindi vi è un relativo non funzionamento dell'asse ipotalamo/ipofisi/ gonadi. Ovviamente questo è un processo reversibile, con la diminuzione del peso si ha un ritorno alla normale funzione gonatica e alla normale fertilità.